I "Bacari" di Venezia

Cichetti e Bàcari: una storia che continua.

Cichetto deriva da ‘ciccus’ che in latino significa ‘piccolissima quantità’ e bacaro viene fatto derivare da un modo di dire diffuso tra intenditori di vino che asseriscono ‘è proprio un vino di bacche’, ovvero fatto con acini d’uva di buona qualità e quindi buono, ma si può notare anche la somiglianza della parola con il nome di Bacco, dio del vino e dell’ebbrezza.

Il bàcaro è sinonimo di osteria ed in passato era un luogo semplice e genuino, in cui s’incontravano nobili e gondolieri per far “do ciacole”, bere un’ombra, mangiare una “canocia”, e magari sfidarsi in una partita a carte.
Nei bàcari non si serviva un un “vero” pasto ma si poteva mangiare qualcosa di veloce accompagnato da un buon bicchiere di vino.

Negli ultimi anni, questi locali, i Bàcari, sono stati riscoperti e presentati in versione “aggiornata” ed i “Cichetti” sono un vero e proprio rito gastronomico, sia per i Veneziani che per i turisti, che scoprono un modo di mangiare e di bere alternativo al solito ristorante.

Vi suggeriamo due guide ai bàcari di Venezia:

Venezia. 12 piccoli bàcari per mangiare e bere a piccolo prezzo

Venezia. 30 bàcari a piccolo prezzo: la classifica definitiva per sestieri

Pin It on Pinterest

Shares
Share This